Gas

Quattro temi per chi la moda la vive in maniera differente…
Non poteva mancare in primo piano anche quest’anno al Pitti Immagine la collezione GAS, che suddivisa in BLUE JEANS, per uno stile grintoso e d’impatto, in BASIC, per un casual da mixare e movimentare a piacimento, in URBAN@CTIVE, per un look soft e pulito, e in BLUE LABEL, per chi vive la moda intensamente ogni giorno…abbraccia l’uomo con la U maiuscola nelle sue varie sfaccettature, accompagnato da una donna che non ha più confini, ma ama cambiare look a proprio piacimento. “Cittadino del mondo”, così potrebbe essere definito chi ama vestire Gas, perché parliamo di una moda globale, espressione dinamica di modernità.

Continua a leggere

Meltin’Pot

Meltin’Pot neologismo americano che sta a significare miscuglio di razze, è proprio l’incontro di razze ha ispirato l’azienda omonima che a dispetto del nome è tutta italiana. Il marchio Meltin’Pot non è casuale rappresenta una linea che nasce dalla contaminazione di tanti stili: il mondo americano dello “streetwear”; i segnali, gli impulsi, le tendenze emergenti dalle strade delle grandi metropoli; le tendenze derivanti dagli sport estremi e della “glisse” (skate, surfing, snowboard).

Continua a leggere

Modus vivendi in discoteca…dipende soprattutto dallo stile!

Discoteca? Imperativo categorico del sabato notte un po’ per tutti, per non parlare poi di quella fascia d’età che abbraccia giovani dai 16 ai 25 anni. Tutti a ballare nei locali più “in” della città, ma settimanalmente ecco il solito quesito amletico: cosa mi metto? Trasgressiva o acqua e sapone? Fatalona o alternativo-sciatta? Look da simil cubista o pseudo-collegiale? Di notte mi svesto, mi vesto o mi travesto?

Continua a leggere

Fiorucci

“Striking the right cord” è la parola d’ordine della nuova collezione “Fiorucci safety jeans man” per l’autunno inverno 2001/02, uno stile tanto retro che ci riporta agli anni ’80 attraverso un surfing tra la Cultura Disco americana e lo stile ribelle del Punk inglese, mescolando il tutto esce fuori un “cocktail esplosivo” una collezione in total look: graffiante nella grafica, high-tech nei tessuti e technicolor nei colori: ai classici colori invernali si mescolano i fluo e le tinte acide e luminose come l’arancio, il turchese, il verde mela e il viola.

Continua a leggere

Cruciani

Didascalia

DidascaliaProseguendo la tendenza verso l’adozione di nuove tecniche nella realizzazione di maglie e maglieria in genere Cruciani propone i propri capi realizzati con la tecnica della agugliatura.
Il procedimento è del tutto nuovo e prevede che sulla maglia appena realizzata venga posto un fiocco di lana, che poi centinaia di aghi battono all’interno del capo, rendendolo un corpo unico.

Continua a leggere

MILANO – MODA UOMO 2001…

Palcoscenico che senza ombra di dubbio segna un ritorno – graditissimo dalle donne – dell’Uomo…quello vero. Si abbandonano gli eccessi e la rincorsa estenuante alla provocazione che tanto aveva segnato il fine millennio. Spazzata via ogni ambiguità ecco di scena un uomo che sembra essersi riscoperto, un uomo stanco di paillettes e lustrini, stufo dell’immagine femminea e da dandy “Wilde-iano” di cui non poco si era discusso nelle passate collezioni.

Continua a leggere

Combo

Un nome, una collezione, ua garanzia di…stile. Anche quest’anno Combo propone una linea unica, una vera e propria “filosofia” del vestire che non passa di certo inosservata al Pitti Uomo. Proposte che guardano indietro a tutto ciò che ha fatto la storia di un prodotto, mescolandosi ai capi basici sempre amati, e a quanto di più genuino si trova nelle tendenze odierne.

Continua a leggere