Look di Laura Pausini nel tour 2019

Continua a spron battuto la tournée 2019 di Laura Pausini e Biagio Antonacci. La “Signora della musica italiana”, anche nella tappa siciliana del tour, ha dimostrato di possedere uno spiccato senso dello stile. Uno show emozionante che ha visto Laura cimentarsi in diversi cambi d’abito. Laura, tra una canzone e l’altra, ha sfoggiato diversi outfit esclusivi disegnati e creati appositamente per lei da importanti nomi della moda italiana. In particolare, Laura ha fatto il suo trionfale ingresso sul palco, dello Stadio San filippo di Messina, sfoggiando un completo tuxedo di Emporio Armani, in perfetto stile “Blues Brothers”. Un look decisamente androgino che ha fatto il paio con l’abito bianco a doppio petto, arricchito da fusciacca glitter e pantaloni scampanati firmato da Alberta Ferretti. Di tutt’altro stile il mini dress con paillettes dal sapore disco anni ’70 firmato Giorgio Armani. Sempre firmato da Giorgio Armani anche l’abito da mille e una notte impreziosito da cristalli Swarovski, con ampia gonna, che ha fatto gridare di ammirazione le fan di Laura. Più colorato, è decisamente sexy, l’abito di chiffon in oro giallo che Laura ha sfoggiato mentre Biagio Antonacci intonava “pazza di lui”. Una mise dal sapore tropicale firmata da Fausto Puglisi con le spalle sagomate e stretta in vita da una cintura a fascia. Abbinati all’abito dei sensualissimi stivali cuissard in pelle. Questo mini défilé di Laura Pausini, che ha animato la data siciliana del tour “Laura Biagio Stadi Tour 2019”, è stato arricchito anche da momenti romantici: non sono passati inosservati i due abiti firmati Philosophy di Lorenzo serafini che hanno fatto sognare le fan di Laura. Il primo in pizzo trasparente con orlo asimmetrico e con maniche extra lunghe. Il secondo in stile boho, con la gonna ampia corta, le maniche a sbuffo e lo scollo con chiusura di bottoncini bordato da ruche. A spezzare il romanticismo del momento i soliti stivali cuissard in pelle dal gusto rock.

Please follow and like us:
error

Articoli corelati

Leave a Comment