UNA MOSTRA CELEBRA IL TACCO A SPILLO

Aldo Sacchetti 1966
Viene considerato da tutti come lo strumento di seduzione più importante. Le donne ne vanno letteralmente pazze; non c’è uomo che almeno una volta nella vita non ne sia rimasto affascinato.

Stiamo parlando del tacco a spillo, nell’immaginario maschile considerato un oggetto fetish, per la donna, nonostante talvolta sia scomodo, una ossessione e un modo per ostentare la propria femminilità.

Il tacco a spillo è l’oggetto che più di ogni altro delimita la linea di confine tra l’universo maschile e quello femminile.
Tanto per rendere l’idea: avete mai visto un transessuale con le ballerine?
E’ celebre una frase di Marilyn Monroe che parlando di scarpe con tacco a spillo disse: “Non so chi abbia inventato le scarpe con i tacchi alti, ma tutti gli uomini gli devono molto”.
Il celebre designer di calzature Renè Caovilla, nel parlare di scarpe con tacco a spillo ha detto: “Sono oggetti speciali per celebrare la bellezza femminile. Sono oggetti erotici, indossati per essere tolti sulla soglia della camera da letto”.
Parlando di quanto possa essere importante per una donna un paio di scarpe col tacco, non possiamo non citare un celebre episodio della serie televisiva “Sex and the City”. Nella puntata in questione, Carrie (Sarah Jessica Parker), si smarrisce e finisce in un vicolo cieco a tu per tu con un rapinatore. Carrie rivolgendosi al malfattore lo supplica dicendo: “Prenda la borsa, l’anello, l’orologio, ma mi lasci le mie Manolo Blahnik!”. Una battuta diventata poi celebre tra le appassionate della serie televisiva, al punto da trasformare le Manolo Blahnik, sino ad allora quasi sconosciute, in un vero e proprio oggetto dei desideri.
A proposito delle “Manolo”, queste scarpe sono diventate così desiderate dalle donne americane che qualcuno, come il rapper Jay-Z le ha citate in una famosa canzone, “Bonnie & Clyde”, dedicata alla sua fidanzata Beyoncè Knowles. Nel testo, che può tranquillamente essere considerato una dichiarazione d’amore per la propria amata, il rapper promette a Beyoncè di amarla e venerarla offrendole una borsa Birkin di Hermès, una Mercedes Benz e un paio di Manolo Blahnik!
Al tacco a spillo, al suo mito e alla sua storia è stata dedicata recentemente una mostra dal titolo “Il tacco a spillo, fascino e seduzione”, presso il Castello di Vigevano. La mostra aperta al pubblico è visitabile sino al 25 maggio.
Una mostra esclusiva che racconta con dovizia di particolari: la storia, i retroscena, ma soprattutto il mito del “tacco a spillo”. Un percorso emozionale che si snoda attraverso due sale che permette ai visitatori di osservare da vicino i pezzi che hanno reso leggendaria questa calzatura femminile.
Nella prima sala sono esposti i modelli realizzati tra il 1953, anno in cui si fa risalire la nascita del tacco a spillo, e il 1960. Custodite gelosamente in una teca di vetro appaiono subito al visitatore, in tutta la loro bellezza, le prime calzature con tacco a spillo create a Firenze da Ferragamo, “il calzolaio delle dive”: la court shoe di Marilyn Monroe e i sandali confezionati per Sofia Loren e Lara Turner. Nella stessa sezione occupano un posto di rilievo anche le celebri scarpe con tacco a stiletto che il designer francese Roger Vivier disegnò per Marlene Dietrich e Charles Jourdan.
Nella seconda sala della mostra sono esposti i modelli che hanno partecipato all’evoluzione dei costumi nella nostra società: dagli anni ’80, epoca dell’edonismo sfrenato, dove la parola d’ordine era ostentare ad oggi.
Ovviamente in questa sala non potevano mancare le “Manolo”, celebrate dalla serie televisiva “Sex and the City”. Ma anche pezzi esclusivi di Jimmy Choo, come lo stiletto reso celebre da Cameron Diaz nel film “In her shoes”. In questa sala sono esposte anche le mitiche scarpe con tacco stiletto di Christian Louboutin, particolarmente adorate dalle assidue frequentatrici dei “red carpet”.
Ricca, naturalmente, anche la rappresentanza italiana: Renè Caovilla, celebre per sue preziose scarpe gioiello; Giuseppe Zanotti, che ha impreziosito i piedi di Jennifer Lopez, Beyoncè e Britney Spears, ed infine le calzature con tacco a spillo disegnate da Cesare Paciotti, moderne ma allo stesso tempo aggressive.
Insomma, una mostra importantissima, che rende bene l’idea di quello che rappresenta oggi il tacco a spillo: un oggetto di desiderio, espressione di lusso e unicità.

Please follow and like us:
error

Articoli correlati

Leave a Comment