LA DONNA SCIAMANA DI STRETCH COUTURE

Collezione Stretch Couture
Il suo nome è Vertex Metote Party ed è andato in scena, mercoledì 13 luglio, all’ Auditorium Parco della Musica , dando una scossa, in termini di gusto e plasticità, al programma di Alta Roma Alta Moda.
Si tratta della nuova collezione Stretch Couture per l’Alta Moda, un percorso ideologico che si è incarnato nella materia lavorata a mano, per cogliere la natura dell’individuo nelle sue sfere essenziali, quella razionale e quella emotiva. La donna Stretch Couture è una baby Bounty killer , con pants decorati da inserti di pelle multicolor e applicazioni etniche, pettorina in nappa dipinta a mano e spolverino in tulle plissè con profili in pelle; è la Regina Maya , Sciamana delle Piume, che indossa un tubino realizzato con nove elementi in pelle dai rilievi impunturati e un manto farfalla in velluto di seta devorée; è l’Ambasciatrice-Viaggiatrice , inguainata in un abito transformer, caratterizzato da un marsupio zippato che contiene una gonna gran soirée in parachute material; è, infine, anche The Heart , l’Ospite bambina che rappresenta il Cuore del Rito, con un completo giacca-pantalone in pelle ambrata con imbottiture quilt e decori realizzati a mano con l’aerografo. La sfilata, con i suoi riferimenti sciamanici, è stata ispirata e dedicata all’opera di Carlos Castaneda , per portare in scena il carico creativo e il progetto sartoriale di Laura Nesi e Augusto Vespasiani , fondatori nel 1988 del primo atelier Stretch Couture. Due firme eccezionali nel mondo dell’haute couture, che si distinguono per il forte senso sperimentale delle loro lavorazioni, tutte rigorosamente artigianali, e per l’energia narrativa di capi che si propongono sempre come specchi di riflessione sull’umanità. Al loro estro si è affiancato lo straordinario progetto di Ouroboros gioielli , con i suoi monili ludici e terapeutici, in cui la materia naturale si fonde con il cristallo e il metallo.

Please follow and like us:
error

Articoli correlati

Leave a Comment