Il multimediale entra nei saloni di bellezza

Si chiama “Spidercut” il nuovo franchising dei saloni di bellezza che permette ai parrucchieri di lavorare simultaneamente in rete. Una iniziativa che fino a qualche tempo fa, sembrava un’utopia degna delle migliori pellicole di Stanley Kubrik , oggi invece è realtà, che lo voglia o no, l’artigiano parrucchiere deve mettersi in testa che gli anni passano, quindi anche lui deve seguire di pari passo le nuove tecnologie che incalzano. Ma in cosa consiste realmente il progetto “Spidercut” ? La parola “spidercut” letteralmente significa taglio nella rete, è’ un modo innovativo di conciliare la professionalità dell’acconciatore con Internet.
In primo luogo un accurata realizzazione del salone per rispondere alle nuove esigenze estetico-funzionali rivoluzionando vecchi concetti ormai obsoleti. Altissima qualità del servizio, ambiente attraente, per poi non parlare del nuovo servizio che viene offerto alla clientela: Simulazione dei nuovi colori e acconciature, registrazione della propria acconciatura tramite webcam, ma anche interazione con gli altri clienti e con il mondo esterno attraverso Internet, E-mail, chat line, canali televisivi satellitari. Per quanto attiene al parrucchiere: interazione con altri colleghi per ricevere formazione e aggiornamento, gestione completamente informatizzata ed ottimizzazione nell’organizzazione del lavoro. Il progetto nato inizialmente con un negozio pilota a Torino si sta velocemente espandendo in tutta Italia, in programma l’apertura di saloni a Roma, Milano e Catania. Che il futuro sia tra noi è ormai cosa risaputa, che Internet possa essere la nuova frontiera dell’acconciatore come in un noto film di Luc Besson “Il quinto elemento” è da dimostrare, ai posteri l’ardua sentenza…

http://www.spidercut.com

Please follow and like us:
error

Articoli correlati

Leave a Comment