IL FUTURO DELLA MODA IN CROAZIA

Il settore moda in Croazia non riveste la stessa importanza che ha in Italia o in Francia. Quel paese che può essere orgoglioso dei suoi antenati, primi a vestire la cravatta, non ha una capitale della moda né tantomeno un industria fiorente che si occupi di questo. Tuttavia negli ultimi anni la Croazia si è fatta apprezzare per aver sfornato un gran numero di fotomodelle e indossatrici che sono entrate da protagoniste nel mondo della moda; alcune di esse come Milla Jovovich (testimonial della L’Oreal) grazie alla bellezza dei loro visi e alla grazia dei loro corpi sono diventate “i marchi depositati” di aziende note. Anche dal punto di vista del fashion design questo piccolo paese con 4 milioni di abitanti si sta mettendo in mostra. Sono tanti i giovani stilisti che dopo aver studiato all’estero tornano in Croazia con tante idee e tanta voglia di creare la moda che possa essere riconoscibile del loro paese. Già in passato alcuni di essi si sono fatti conoscere dagli addetti ai lavori come quello stilista Croato che ha realizzato un abito ispirato al costume tradizionale della Dalmazia. Una giacca senza colletto, un po’ classica, un po’ nuova che è diventata un “hit”. Recentemente una giovane stilista di Zagabria ha presentato la sua nuova collezione maschile ispirata alla vita domestica. E’ vero che ancora oggi la moda in Croazia rappresenta una piccola parte dell’economia, ma questo è normale in un paese uscito dalla guerra che con tanti sforzi insegue la modernità. Gli eventi moda che si organizzano sono ancora pochi e non possono assolutamente essere confrontati con quelli delle più importanti metropoli europee. Il futuro di questo settore è riposto nelle mani dei giovani che ispirati dal mondo che li circonda inseguono la moda internazionale proponendo le loro collezioni curate nei minimi dettagli, stando comunque attenti ai colori e ai materiali.

Please follow and like us:
error

Articoli corelati

Leave a Comment