Cosmoprof 2001 grandi firme

La moda italiana sta attraversando un momento di grazia, a dimostrarlo i numeri del “Cosmoprof” oltre 130.000 visitatori, con un incremento del 10% dei visitatori esteri rispetto alla precedente edizione, un trend in crescita che fa seguito ai record di presenze già registrati per “Pitti immagine uomo” e “Milano moda donna”. Ma vediamo nel dettaglio cos’è successo a quest’ultima edizione del “Cosmoprof”: Innanzitutto i personaggi del jet-set hanno realmente invaso i padiglioni della fiera: Amadeus ed Elisa nello stand della Wella, Andrea Pezzi e Lillo & Greg delle Iene nell’area L’oreal, Walter Nudo nello stand di Spidercut per poi non parlare di Tania Zamparo, Denny Mendez, Gabriel Garko e Sergio Volpini del Grande Fratello che si incrociavano facilmente nei vari padiglioni della “fiera”. Ma soprattutto girando tra gli stand, si respirava aria di affari, specialmente nei comparti dell’estetica professionale e dell’acconciatura. Insomma migliaia di persone alla ricerca dell’ultima novità in fatto di cosmesi e acconciature.
Come tradizione vuole nel corso del “Cosmoprof” sono stati consegnati prestigiosi riconoscimenti al mondo del profumo e dell’acconciatura. Il XII Premio Internazionale Accademia del Profumo, che dal 1990 viene assegnato con l’intento di promuovere la cultura del profumo e i suoi valori artistici, storici sociali e psicologici è stato consegnato a “Blu” di Bulgari e a “Ralph Lauren Romance Men”, rispettivamente migliore fragranza femminile e maschile, a “FlowerByKenzo” e a “Nemo-Cacharel”, rispettivamente migliore packaging femminile e maschile. “Miracle” e Ralph Lauren Romance Men” hanno ricevuto i riconoscimenti per la categoria comunicazione maschile e femminile. I vincitori sono stati votati da una giuria tecnica, da una giuria di consumatori, che si sono collegati via Internet al sito Accademia del Profumo, e da una giuria di profumieri arrivati a Bologna per votare in fiera. Per quanto riguarda la categoria degli acconciatori e truccatori il Premio Cinearti “La Chioma di Berenice” che da quattro anni vuole essere un riconoscimento per tutti i professionisti: costumisti, acconciatori e truccatori che con il loro contributo hanno reso e rendono “grande” il cinema del nostro paese. è stato assegnato a Maurizio Millenotti, nella sezione dei costumisti, personaggio di fama internazionale che ha accostato il suo nome a quello dei migliori registi italiani da Fellini a Tornatore, da Gabriele Salvatores a Leonardo Pieraccioni. Nella categoria trucco è stato premiato Nilo Iacoponi, che ha cominciato la sua attività nel 1961 firmando uno dei film più straordinari di Totò, “Totò, Peppino e la dolce vita” e da questo film in poi il successo non lo ha mai abbandonato. Infine per le acconciature, si è aggiudicata il premio alla carriera una vera signora del cinema, Edda Magnanti, che ha cominciato a lavorare da giovanissima debuttando con il film “Marisa la civetta” proseguendo con tanti altri lavori sempre accanto a star internazionali. Questo ed altro ancora nell’ultima edizione del “Cosmoprof”, chi non c’era può comunque consolarsi con lo speciale da noi realizzato, arricchito per l’occasione da una galleria fotografica a testimonianza della grande importanza che riveste questo evento.

Please follow and like us:
error

Articoli corelati

Leave a Comment