Martina Stella è il nuovo volto di Fornarina Sportglam

Martina Stella testimonial di Fornarina Sportglam
Martina Stella testimonial di Fornarina Sportglam
Martina Stella testimonial di Fornarina Sportglam
{jcomments on}Martina Stella, considerata da molti una icona del nuovo cinema italiano, è il nuovo volto di Fornarina Sportglam. La giovane attrice italiana apprezzata, oltre che per le sue doti artistiche, anche per la sua bellezza, sarà la testimonial pubblicitaria della linea Sportglam di Fornarina; una linea nata con l’intento di coniugare il comfort degli abiti sportivi con l’eleganza e la raffinatezza degli abiti glamour. I dettagli glamour sposano magnificamente gli elementi tipici dell’abbigliamento tecnico. Da questa unione è nata una linea trasversale che può essere usata sia nel tempo libero sia nelle occasioni importanti. Martina appare nello spot televisivo, già in programmazione in tv e al cinema, e soprattutto apparirà nella campagna pubblicitaria di Fornarina Sportglam prevista sulla carta stampata, con riferimento alla collezione primavera-estate 2011. Nelle immagini della campagna pubblicitaria Martina Stella compare in tutta la sua avvenenza fisica tanto da valerne l’appellativo di: nuova icona sexy del cinema italiano. Talento del nuovo cinema italiano, Martina Stella debutta con il cult movie “L’ultimo Bacio” di Gabriele Muccino in un ruolo che l’ha resa famosa al grande pubblico. Da quel momento in poi ha inizio un percorso in ascesa che l’ha condotta sul set di numerosi film al fianco di registi come Salvatores, Soderbergh, Vanzina , Corsicato, e Infascelli, per non parlare delle grandi produzioni americane come “Nine” di Rob Marshall, a cui ha preso parte al fianco di Daniel Day-Lewis. Sarà prossimamente in tv con le due fiction “Angeli e Diamanti” e “Un pugno, un bacio” al fianco di Luca Argentero. E’ imminente anche l’uscita al cinema del nuovo film dei fratelli Vanzina “Ti presento un amico”, dove Martina Stella recita al fianco di Raoul Bova. 
 
 
  {morfeo 82}
Please follow and like us:
error

Articoli correlati

Leave a Comment