CURIOSITA’…IN NUMERI. I GUINNES DELLA MODA, WORLD RECORDS

-LO STILISTA PIU’ RICCO: RALPH LAUREN ha un patrimonio personale stimato in un miliardo di dollari. Nato a New York nel 1939 con il nome di Ralph Lipschitz, Lauren iniziò la carriera come semplice assistente alle vendite e cambiò il proprio cognome prima di aprire il suo primo negozio, negli anni sessanta. L’impero di Lauren è attualmente stimato in circa tre miliardi di dollari.

-La GIACCA PIU’ COSTOSA: Sfilata da NAOMI CAMPBELL nel 1998 per la collezione dello stilista GAI MATTIOLI. La giacca che vale un milione di dollari, ha come bottoni dei rubini birmani da 100 carati (i più grandi che esistano sul mercato) e smeraldi da 36 carati antichi di 250 anni. -ABITI USATI: (NEW YORK) DOMSEY’S WEREHOUSE and ANNEX di BROOKLYN è il più grande negozio di abiti usati, con una superfice di 23.225 metri quadri, di cui 3720 nel piano adibito alle vendite. L’attività a gestione familiare si tramanda da 18 anni per tre generazioni ed ha sede a Brooklyn. La struttura espone 350.000 capi d’abbigliamento.

– L’OROLOGIO CHE HA VENDUTO DI PIU’ NEL MINOR LASSO DI TEMPO: Gli SWATCH, ideati dagli orologiai svizzeri ERNEST THOMKE e NICHOLAS HAYEK nel 1981, hanno venduto più di 100 milioni di esemplari nell’arco di 10 anni. Nel 1989, l’azienda chiese a MIMMO PALADINO, famoso artista italiano, di disegnare un orologio, prodotto poi in edizione limitata di 120 esemplari. Due anni dopo uno SWATCH PALADINO fu venduto in asta per 24.000 mila dollari (43 milioni di lire).

– IL FRANCHISE DI ABBIGLIAMENTO PIU’ ESTESO NEL MONDO: Il gruppo BENETTON veste clienti in oltre 120 Paesi attraverso 7000 negozi. Il gruppo inoltre è il principale consumatore mondiale di lana nel settore.

– I JEANS PIU’ COSTOSI: I “GENIUS” di GUCCI creazioni originali decorate con perline africane, rifiniture in piume tribali e bottoni e rivetti in argento. Sebbene costassero 3050 dollari al paio, sono stati rapidamente acquistati e molti clienti hanno dovuto inserire il loro nome in una lista d’attesa dopo aver visto i jeans nel ’98 in passerella. Dopo la fabbricazione, i jeans “GENIUS” rimangono per due settimane in un impianto di rifinitura dove vengono scoloriti e strappati prima di essere abbeliti con le decorazioni cucite a mano.

– GLI OCCHIALI DA SOLE PIU’ FAMOSI: La marca RAY-BAN lanciata all’inizio degli anni cinquanta. Alcune ricerche hanno riscontrato che l’80% di coloro che portano occhiali da sole sono in grado di identificare il prodotto con questo nome.

-IL MARCHIO IN PIU’ RAPIDA CRESCITA: Gli articoli di abbigliamento sportivo TOMMY HILFIGER venduti in 2000 grandi magazzini e in 55 punti vendita specifici in tutto il mondo. Nel 1998 la società realizzò vendite per 847,1 milioni di dollari, il 28% in più dell’anno precedente. Nel ’95 HILFIGER vinse il premio “From Catwalk to Sidewalk” riconosciuto allo stilista i cui abiti possono essere indossati con più facilità e senza modifiche dalla gente comune. La società è stata anche fornitrice ufficiale di abbigliamento della squadra FERRARI di Formula 1

Please follow and like us:
error

Articoli corelati

Leave a Comment