Save the Children Italia Onlus

A Pitti Uomo vince lo stile sofisticato ma confortevole

E-mail Stampa PDF

Lavorare d’estate diventa sempre più pesante e faticoso soprattutto quando fuori c’è la canicola con 35 gradi all’ombra. Così se il lavoro ci costringe a rimanere incatenati alla scrivania dell’ufficio c’è la moda che ci fornisce un po’ di sollievo e ci permette di evadere, almeno con la fantasia. Un volo pindarico verso mete esotiche con il fragore delle onde e il profumo di crema abbronzante. Questo senz’altro è il tema dominante della 90ma edizione di “Pitti Uomo”, la più importante rassegna dedicata alla moda maschile. Il guardaroba dell’uomo per l’estate 2017 è intercambiabile. Outfit che mescolano alla perfezione elegante e casual. I tessuti sono leggeri, freschi e soprattutto comodi. I colori sono pastello come quelli usati da Paoloni che strizza e allunga un po’ le giacche.

Ad allungare le giacche ci ha pensato anche Massimo Rebecchi. Le collezioni uomo per la primavera-estate 2017 sono caratterizzate da toni soffusi e non accesi che spaziano dalle tonalità del blu ai chiari oceanici come quella presentata al 90mo “Pitti Uomo” da Individual azienda specializzata nel denim. L’uomo presentato da Individual per la prossima stagione calda riscopre il trench che può essere sfoderato nelle serate estive più fresche. Con la primavera-estate 2017 nella moda maschile ritorna il doppio petto come quelli proposti nella collezione Tombolini. Per quanto riguarda le stampe tengono ancora banco le fantasie tartan e il rigato come il tema dei pantaloni firmati Berwich. A proposito di pantaloni: con l’estate 2017 la lunghezza degli stessi dovrà essere rigorosamente a metà strada tra il bermuda e il pantalone classico. Per quanto riguarda gli accessori nella moda maschile della prossima stagione calda rimarranno d’attualità i mocassini come quelli proposti da Castori, rigorosamente in tinta naturale.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna